22
Mag 31 2011

Plugin Tag (v2.1) [Flatpress]

Italiano

Ho aggiornato il plugin Tag (ora alla versione 2.1).

È stato riscritto in modo che fosse più leggero e che gravasse meno sul server.

Inoltre ho commentato tutto il codice per rendere più facile la vita agli sviluppatori e ho corretto il malfunzionamento con le pagine e PrettyURLs (grazie a Hubert).

L’algoritmo dei widget è stato riscritto: ora la grandezza dei tag non è più per classi, ma calcola la dimensione per ogni tag. Questa può essere personalizzata nel file plugin.tag.php. Le classi sono state comunque mantenute per poter colorare i tag. Bisogna rimuovere la cache dei widget o eliminando la cache, o modificando un post o eliminando il file fp-content/cache/tag-widget.tmp.

Mancano un pannello di amministrazione per i tag perché non lo ritengo necessario e i post simili che usano il meccanismo dei tag (è una cosa troppo difficile da fare senza SQL).

C’è invece una lista dei tag già usati nell’editor dei post ma è disattivata di default perché ingombra troppo. Invece fare una soluzione tipo Facebook mi pareva troppo pesante e complicato.

Anche se alla versione 2.1 e funziona (vedi il mio sito) è ancora in fase beta.

Lingue: en-us, it-it, de-de (grazie a… [Leggi il resto...]

8
Mag 25 2011

E il referendum viene sospeso

Sta mattina presto mi è capitato di sentire al volo che è passato, con la fiducia, un decreto che blocca il referendum sull’acqua pubblica e sul nucleare.

Ora, facendo una mini ricerca ho visto che forse non è bloccato, ma, a parte questo, volevo un attimo ragionare sul provvedimento in sé e per sé.

Sappiamo tutti che il referendum è uno strumento di democrazia diretta (cioè che riguarda il popolo) e per poterlo fare serve una raccolta di firme.

Conosciamo di sicuro anche il primo articolo della costituzione italiana che afferma che “la sovranità appartiene al popolo (nelle forme e nei limiti della Costituzione)”.

Perciò fare un referendum è cosa buona e giusta. Allora perché i politici eletti dai cittadini italiani non dovrebbero permettere a chi ha dato loro il potere di poter dare la propria opinione?

Già esiste il quorum del 50%+1, già è stato impedito nelle televisioni italiane di parlare del referendum, ma volere la sicurezza di non farlo tramite una legge, che per di più non viene discussa grazie alla fiducia mi pare che espliciti il dispotismo del nostro governo.

Non che sia una novità, ma voglio vedere come lo giustificheranno questa volta.

Sembra che qualcuno (immagino chi) abbia affermato che bisogna impedire ai cittadini di scegliere dopo Fukushima perché potrebbero essere spaventati dall’incidente successo.

Ma porca miseria!

Già il nucleare ha tanti punti a suo sfavore e l’uranio è in esaurimento, l’incidente accaduto qualche mese fa e l’incidente accaduto 25 anni fa sono solamente la prova che il nucleare crea problemi!

Però, siamo sicuri che il vero problema riguardi il nucleare?

Oppure il nucleare è un pretesto per far diventare l’acqua privata e per non abrogare il legittimo impedimento?

Mah…

Comunque c’è qualcuno che ha i poteri per fare qualcosa ed è ora che li eserciti, prima che diventi veramente troppo tardi!

La maggioranza del parlamento è una maggioranza che non corrisponde alla popolazione e si è visto al momento di votare la sfiducia: 3 voti non mi pare sanciscano una netta differenza tra le due parti.

Poi mi sono rotto di sta sfiducia: il governo ne sta abusando.

2
Mag 10 2011

Microsoft compra Skype

Leggendo su Repubblica ho scoperto che skype, notissimo software VoIP, è stato comprato da Microsoft per $8 miliardi.

Ho sempre usato poco questo software, tuttavia posso affermare che non è fatto male e risulta abbastanza comodo.

Questo purtroppo su Windows.

Il supporto per GNU Linux è sempre stato lento e ora secondo me verrà cessato.

Che dire?

Non penso lo userò più. Skype è sempre stato abbastanza chiuso, per esempio usa un protocollo proprietario. Per esempio, è impossibile utilizzarlo con pidgin a meno che non si usino le sue librerie.

Avrei preferito mille volte che fosse comprato da Google o Facebook.

1
Mag 09 2011

Quando si dice brutto codice

Questo post lo capirà solo chi sa il PHP :-D .

Ogni tanto sul web ci sono degli script molto quotati, che magari funzionano anche bene.

Però quando leggi questa chicca qua veramente ci ripensi se alla fine il codice è così fatto bene…

Direttamente dal web questo esempio:

    $data = preg_replace("/'/","'",$data);
    $data = preg_replace("/[\n\r]/","",$data);

Si vede come l’autore ha usato un’espressione regolare per tirare via dei caratteri, cosa che avrebbe potuto semplicemente fare con str_replace che è molto più veloce ed è la funzione per fare questa cosa qui…