0
Mag 21 2017

Nuovo fisso

Dopo 8 anni di onorato servizio in famiglia abbiamo deciso di cambiare il fisso che viene usato soprattutto dai miei genitori.

Ogni volta che guardo i prodotti commerciali non posso fare a meno di notare come in realtà non convengano, perché rispetto a un computer assemblato con circa lo stesso budget mancano sempre di qualcosa, come l’SSD, oppure la qualità dei componenti non è la stessa. Quindi ho deciso di procedere, per la prima volta, verso questa strada. Finora avevo fatto parecchie operazioni di manutenzione a diverse macchine, ma non essendosi mai presentata la condizione prima, non avevo ancora mai costruito un computer dovendo scegliere comprare tutto l’hardware.

L’utilizzo del PC fisso a casa mia è abbastanza modesto: perlopiù viene usato per stesura di documenti e web browsing, altre volte però lo utilizzo io per applicazioni audio, tuttavia ho deciso di partire con una certa base che consenta anche di giocare con qualche upgrade, in particolare della scheda video.

Quindi come elementi base ho scelto senza dubbi un Core i5 7400 a cui ho affiancato 8GB di RAM DDR4 da 2400MHz (Corsair Vengeance).

Come scheda madre ho deciso di prenderne una con il chipset B250: rispetto ai chipset della famiglia precedente permette di usare i Kaby Lake direttamente, senza dover fare l’upgrade del BIOS con un processore Skylake. Invece non mi conveniva prendere un chipset più costoso come l’H270 perché non prevedo di usare le funzionalità aggiuntive come SLI.

In particolare alla fine ho scelto la MSI Bazooka B250M perché per quel prezzo era l’unica ad avere HDMI, USB type C e 4 slot di RAM anziché 2.

Anche lo storage l’ho deciso con sufficiente tranquillità: una SSD WD blue da 250GB per i sistemi operativi (Windows 10 e Debian) più un hard disk WD blue da 1TB, 5400rpm per l’archiviazione. È vero che ho anche il NAS ma ritengo che gli hard disk siano sempre dei buoni investimenti. Ho scelto WD anche per l’SSD principalmente perché ero vincolato a dover acquistare da un certo negozio dove questa era la migliore rapporto qualità/prezzo, e comunque sotto la scocca si nasconde in realtà un’unità San Disk, che è stata acquisita dall’azienda americana.

Il componente su cui invece ho avuto più dubbi è stato l’alimentatore, che adesso so essere uno dei componenti più bistrattati nei computer commerciali. All’inizio non mi ero informato tanto, ma tutte le persone con cui ho condiviso le idee sui pezzi da prendere mi hanno detto di prestare molta attenzione alla PSU, perché effettivamente un suo guasto può portare a danni in tutti i componenti e l’eventuale perdita di dati.

Basandomi anche sulla tier list di Tom’s hardware, ho deciso per il Seasonic S12-II da 430W, per circa 60€. Come potenza è più che sufficiente per tutto l’hardware citato finora e riuscirei anche ad aggiungerci una GeForce 1080, continuando ad avere un po’ di margine sulla potenza.

A prezzi leggermente inferiori si trovavano anche altri alimentatori delle marche che compaiono nella lista delle unità a tier 1, ma non con quei modelli esatti. È per esempio il caso del BeQuiet! System Power 8 da 500W: ufficialmente è destinato agli OEM, quindi secondo alcune recensioni (che ad onor del vero non ho avuto modo di verificare) non è buono come altri prodotti della stessa marca. Inoltre è 80 plus, contro l’80 plus bronze del Seasonic, quindi alla fine per 10€ in più ho deciso di andare sul sicuro.

A questi componenti mancherebbe effettivamente una scheda video, tuttavia ho deciso che per un po’ basterà quella integrata. Mi piacerebbe mettere una GPU Nvidia, però non mi sembra un ottimo momento: la serie 9 si avvicina quasi ai 3 anni e le offerte nell’usato sono ancora un po’ costose considerata l’età. Per la serie 10 invece nell’usato non si trova praticamente niente e il nuovo ha ancora prezzi alti, che però potrebbero scendere velocemente in 6 mesi-1 anno. Piuttosto preferirei spendere poco per una vecchia GTX 770 e fare un upgrade dopo l’uscita di Volta. Ne avevo trovata una per 60€, che purtroppo era già stata venduta e non era stato rimosso l’annuncio, quindi per il momento la 850M del mio portatile avrà ancora lavoro :-) .

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

CAPTCHA
Scarica il CAPTCHA in wav.